UNA VERONICA VAGANTE È PARTITA.

Partita e arrivata.

Per la prima volta mi sono sentita una vera viaggiatrice.
Metterci più di due o tre ore ad arrivare e avere varie tappe prima di raggiungere la destinazione mi ha fatto sentire in una maniera diversa dal solito, in un modo che non avevo mai provato.
Qualche mese fa ho cominciato a leggere la storia di Claudio Pelizzeni, e non riuscivo esattamente a capire il perché della sua decisione di intraprendere un viaggio senza usare voli aerei.
Due aerei e un viaggio di otto ore in autobus dopo, posso dire di averne, almeno in parte, capito il motivo.

IMG_7011

Read this post in English: A Wandering Veronica has left.

Continua a leggere “UNA VERONICA VAGANTE È PARTITA.”

Le Ragazze Vaganti | Sara B.

The second post of the series Le Ragazze Vaganti, made by Wandering Girls for Wandering Girls.
If you haven’t read the first episode yet, check it out: LE RAGAZZE VAGANTI- the series |Soňa

Sara, Italian, 27 years old and two birthdays spent in Barcelona.
I have a degree in International Economy, and I had my first real working experience in Barcelona.
I love the blue sky, a hot cup of tea with my sister, Zeno’s ice cream eaten sitting on the stairs.
I don’t like drinking tea alone, supermarket’s ice-cream and the fog.

sara_guell

Continua a leggere “Le Ragazze Vaganti | Sara B.”

#20 e #21 Biarritz e Madrid

<a href=”https://www.bloglovin.com/blog/18840173/?claim=er5qhf3gwqz”>Follow my blog with Bloglovin</a>

Due settimane di ritardo!

Mica male, no? ☺

Biarritz.png

Il 26 siamo andate a Biarritz, Francia, a solo due ore di viaggio in autobus da Pamplona.

È una cittadina mooolto piccola, ma è il posto perfetto per rilassarsi.

Nel collage che ho fatto, ho messo varie foto che abbiamo fatto.

La zona è fatta di tante insenature, e la cosa bella di Biarritz è che le hanno sfruttate come panoramiche o come specie di parchi. A proposito di parchi, ce n’è uno praticamente in centro, di fronte al mare, un po’ in stile Parc Guell.

La cosa che non mi è piaciuta per niente, è che non parlano nessun’altra lingua all’infuori del francese. Neppure lo spagnolo! E sono pieni di turisti, quindi non riesco a capire come facciano.

La scorsa settimana, invece, siamo partite di venerdì per andare nella meravigliosa capitale spagnola, Madrid.

MADRID.png

La città mi è piaciuta un sacco!

Il Parque del Retiro, il Palacio Real, la Plaza Mayor, la Plaza del Sol, il Templo de Debod, Plaza de España… ogni angolo che giri ti trovi in una piazzetta o una stradina con qualcosa di unico e speciale!

E… ho visto il Museo del Prado. Posso dire di poter morire felice, finalmente!

 

A parte il fatto che per gli studenti fino ai 16 anni è gratuito, dentro si trovano moltissimi quadri di Goya, uno dei pittori spagnoli che più meritano, e Las Meninas di Velazquez lascia a bocca aperta. Inutile dire che quando sono uscita, ci sarei rientrata di nuovo!

20150802_114834.jpg

Un beso, 

Veronica ♥